Cose | Incontri | Luoghi

Maglidee, la passione scorre sul filo.

martedì 17 settembre 2019

Ogni cosa ha il suo tempo.
Maglidee mi ronza in testa da diversi anni perché mia sorella da tempo li conosce e me ne parla. Ma non veniva mai l’occasione giusta di incontrarli. Quest’anno il destino mi ha messo con le spalle al muro e io, volentieri ho ceduto e accettato l’ invito.
Maglidee è un luogo luminoso, una piccola casetta colorata protetta da una viuzza sinuosa e ombreggiata.
Maglidee è un laboratorio o, meglio, un “lavoratorio” perché lavoro è la parola chiave di questo progetto, di questa storia bellissima: colorata come i loro prodotti e resistente come le persone che ci lavorano.

Tutto comincia ormai 5 anni fa. Due signore magliaie, professioniste, da tempo sono volontarie presso una cooperativa dove possono insegnare il loro lavoro a persone altrimenti ai margini del quotidiano.
Ogni cosa ha il suo tempo. Le signore andavano in pensione e si chiedevano dove sarebbe finita tutta la loro esperienza, le loro macchine, tutto le ore dedicate con passione anche al loro volontariato. La Cooperativa Sociale Fiorente dove operavano aveva intanto raccolto un bisogno, una domanda, un’ urgenza sociale e desiderava dare un lavoro, e quindi dignità, a donne, che, per contorte e accidentate strade della vita erano invischiate in un loop negativo, avevano perso autonomia e speranza, generando a loro volta problemi in chi era loro vicino. Così con i loro insegnamenti e la loro attrezzatura comincia questa storia: nasce Maglidee, un laboratorio vero che oggi è una realtà produttiva e di vera eccellenza sia per i filati utilizzati che per i prodotti ottenuti, tanto da suscitare interesse e collaborazione con importanti negozi della città e firme di abbigliamento.

In estate cotone, lino e viscosa si trasformano in canotte abiti e maglie ; in inverno morbide e variopinte lane diventano gonne, cappotti e maglioni; ogni stagione ha la sua collezione al passo coi tempi ma con il garbo della semplicità così che tutti possano trovare appesi agli stand o piegati negli scaffali capi che fanno voglia di essere indossati. C’è dell’eleganza, che non significa vestirsi per la prima alla Scala, ma significa andare al lavoro o a fare la spesa con qualcosa che ci valorizza e ci fa sentire bene. Tutto questo è reso possibile da un team di persone che hanno acquisito esperienza e professionalità nei vari ambiti, da quello creativo a quello di produzione, e da mani precise e laboriose che a macchina creano il “tessuto” e a mano lo cuciono e rifiniscono.
Ma c’è un ingrediente segreto. Un filo che tenace tiene tutto bene tessuto. Un colore che è sempre di moda e sta bene con tutto.
Si chiama passione.

Passione per il progetto e per le persone che ci lavorano: perché il vero valore di questa maglieria sono i risultati ottenuti in termini di vite rinate. Quando i casi della vita ci fanno lo sgambetto non sempre si riesce a rialzarsi da soli. E non è detto che basti una mano, a volte ci vuole qualcuno che faccia qualche passo con noi e ci aiuti a ritrovare la strada giusta. Uno ci mette la voglia di ripartire l’altro offre una direzione nuova. Ci vuole coraggio per entrambi, ci vuole determinazione, impegno fatica…ci vuole che il cuore sostenga la mente. Ci vuole, appunto, passione.
E allora io so che nella borsa di carta riciclata con la scritta “Maglidee” decorata a mano, non ho solo un bellissimo abito e una maglia di viscosa bianca ma ho A. che può mantenere i suoi figli, ho G. che ha trovato casa da sola, ho M. che mi mostra orgogliosa quanto sia difficile (ed è vero!) fare quella sciarpa traforata che solo lei la sa fare. Ho Elisabetta che lavora con Giuseppe senza risparmio di energie perché questa storia non finisca ma anzi cresca e si rafforzi così da fare ancora tanto bene non solo a chi è impegnato qui ma anche al tessuto sociale della città che può contare su un’altra realtà sana e resistente .
Andiamo e torniamo in via Bassano del Grappa 10/B : c’è una casetta gialla con una porta bianca che apre una stanza pulita e ordinata con tanti colori appesi e piegati. C’è un sorriso che ci accoglie, ascolta, mostra e consiglia se vogliamo. Sentiremo le chiacchiere allegre delle signore che lavorano al ritmo cadenzato delle macchine che intrecciano fili, sentiremo il profumo di the alla menta o di un caffè caldo. Sentiremo ancora una volta che Bello e Buono quando camminano insieme sono fantasiosi come i fuochi d’artificio e potenti come una quercia che cresce; sono creativi come Madre Natura e concreti come le leggi che la governano.

Ogni cosa ha il suo tempo, per Maglidee, per le vite che qui intessono i loro giorni, per le ore che scorrono intense… e non ci deve essere la parola “fine” ma solo il costante procedere delle lancette per sostenere la passione e la realizzazione di così tanto Bene!

 

 

Se intanto volete scuriosare in rete  http://maglidee.it , oppure su Fb  o  Instagram cercate “maglidee” :troverete tutte le nuove proposte ed eventi in programmazione!

  1. Conosco maglidee, Eli, giuse, Pucci, Donatella, Lara, antonia, sabri, Paola, conosco soprattutto la storia di una passione che accomuna tutti, operatori, ospiti, amici. Andate a visitare questo posto, non serve solo comprare capi fatti con gusto, serve condividere e diffondere la cultura dell’accoglienza e del riscatto sociale. Splendido articolo, traspare il cuore di chi lo ha scritto. Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *